Prevenzione delle infezioni

Il prossimo passo per garantire la sicurezza della vostra struttura

Conformemente alle norme di ASGE, SGNA e AAMI, Conmed possiede un portafoglio di prodotti progettati per contribuire a garantire la sicurezza dei pazienti e a ridurre il rischio di infezioni correlate alla procedura endoscopica.

Problema

Un errato ricondizionamento dell’endoscopio è pericoloso e ha provocato infezioni ai pazienti. 1-6

Una pulizia errata degli endoscopi utilizzati nelle procedure GI può esporre i pazienti a infezioni da enterobatteri carbapenemici resistenti (carbapenem resistant enterobacteriaceae, CRE). Secondo i centri per il controllo delle malattie (Centers for Disease Control, CDC), queste infezioni, resistenti alla maggior parte degli antibiotici sul mercato, sono difficilissime da curare e possono essere fatali (in un rapporto si segnala che possono contribuire al decesso fino al 50% dei pazienti che le contraggono1).

2013

38 pazienti in un ospedale hanno contratto il batterio mortale CRE dopo essere stati trattati con duodenoscopi.3,4

2014

39 pazienti in un ospedale hanno contratto infezioni antibiotico-resistenti dopo una procedura ERCP. Successivamente almeno 18 di questi pazienti sono morti.2,3

2015

In un’altra epidemia ospedaliera, 5 pazienti si sono ammalati e 3 sono deceduti.6

2016

2 pazienti sono deceduti e altri 6 si sono ammalati in una nuova epidemia presumibilmente causata da endoscopi medici contaminati.5

La FDA e le associazioni di professionisti rispondono con nuove norme

In seguito a tali epidemie, molte delle principali autorità mondiali che regolano le professioni sanitarie hanno emesso nuove norme e buone pratiche per rendere più sicuro ed efficace il ricondizionamento degli strumenti.

  • Nel 2015, la FDA ha emesso una comunicazione sulla sicurezza in cui si raccomanda di attenersi strettamente alle linee guida e pratiche generali per il ricondizionamento degli endoscopi stabilite dalla comunità di controllo e dai professionisti in endoscopia.12
  • La Society of Gastroenterology Nurses and Associates (SGNA) ha rilasciato una versione aggiornata dei propri standard per il controllo delle infezioni nel ricondizionamento degli endoscopi gastrointestinali flessibili (Standards of Infection Control in Reprocessing of Flexible Gastrointestinal Endoscopes).8
  • L’American Society for Gastrointestinal Endoscopy (ASGE) ha rilasciato nuove linee guida che raccomandano di eseguire la pre-pulizia dell’endoscopio al momento dell’uso.13
  • Nel 2015, l’Association for the Advancement on Medical Instrumentation (AAMI) e l’American National Standards Institute (ANSI) hanno emesso lo standard ANSI/AAMI ST91:2015.7
  • Nel 2015, l’istituto ECRI ha pubblicato un rapporto sui rischi a elevata priorità con raccomandazioni che contribuiscono a ridurre il rischio di infezioni ai pazienti dovute agli endoscopi per ERCP.




     Competenze fondamentali per l’impiego del sistema di tracciamento valvole endoscopiche CleanCage™        


Soluzioni CONMED:

Sistema di tracciamento per valvole endoscopiche CleanCage

CleanCage™ contribuisce a garantire la manipolazione e
il tracciamento sicuri delle valvole endoscopiche durante la pulizia,
la disinfezione e la conservazione.

 

CleanCage

Sistema di pre-lavaggio endoscopio Clean TrayTM

È sufficiente aggiungere acqua a questo vassoio, detergente per canale e spugna per endoscopio “tutto in uno” per semplificare

e standardizzare la pre-pulizia lato letto dell’endoscopio subito dopo la procedura.



Soluzioni relative alle vie biliari:


1 Centers for Disease Control & Prevention. http://www.cdc.gov/HAI/organisms/cre/ 2 “PreventableTragedies: Superbugs and How Ineffective Monitoring of Medical Device Safety Fails Patients” United States Senate Health, Education, Labor & Pensions Committee. Minority Staff Report. 1/13/2016. 3 McCaughey, Betsy. “The Feds Dawdle While Patients Die Needlessly.” The New York Post. 4/6/2016. 4 McCoppin, Robert and Cynthia Dizikes. “Superbug found at suburban hospital.” The Chicago Tribune. 1/10/2014. 5 Peterson, Melody. “Two more deaths may be linked to contaminated medical scopes.” The Los Angeles Times. 4/25/2016. 6 Terhune, Chad. “Tainted Scope Infections Far Exceed Earlier Estimates.” Kaiser Health News. 4/15/2016. 7 “Flexible and semi-rigid endoscope processing in health care facilities.” ANSI/AAMI ST91:2015. Association for the Advancement of Medical Instrumentation (AAMI). 4/8/15. 8 “SGNA Releases Revised Standards of Infection Control in Reprocessing of Flexible GI Endoscopes.” Infection Control Today. Press Release. 9/10/2012. 9 “High Priority Hazard Report: ECRI Institute Recommends Culturing Duodenoscopes as a Key Step to Reducing CRE Infections.” ECRI Institute. 5/13/2015. 10 “Superbug Outbreak Triggers Needfor Better Tracking of Scopes.” ECRI Institute. Press Release. 9/9/2015 11 “Tracking Scopes: Best Practices for Identifying Endoscopes During Cleaning and Patient Use.” ECRI Institute. Press Release. 9/30/2015. 12“Design of Endoscopic Retrograde Cholangiopancreatography (ERCP) Duodenoscopes May Impede Effective Cleaning.” FDA Safety Communication. 2/23/2015. 13 Multi-society guideline on reprocessing flexible GI endoscopes: 2011 1078 GASTROINTESTINAL ENDOSCOPY Volume 73, No. 6: 2011. 14 BSG Guidelines for Decontamination of Equipment for Gastrointestinal Endoscopy. The Report of a Working Party of the British Society of Gastroenterology Endoscopy Committee. February 2008.